Il mediatore familiare è un professionista qualificato che ha frequentato un corso o master post laurea in Mediazione Familiare.

Accoglie in maniera imparziale e senza giudizio le persone in conflitto e le aiuta a trasformare la lite in maniera utile e costruttiva nell’interesse di tutte le persone coinvolte.

E’ una via civile e consapevole di affrontare e risolvere i conflitti con l’aiuto di di una terza persona preparata e neutrale.

A chiunque viva un conflitto interpersonale e voglia provare a risolverlo in prima persona senza delegare le decisioni in merito a parti estranee ad esso.

A chi ama il litigio e vuole prevalere sull’altro; a chi è preoccupato solo dei propri bisogni ignorando quelli altrui.

Accogliere entrambe le parti con il loro disagio e sofferenza, far emergere i loro bisogni aiutandoli a dialogare e a trovare un accordo soddisfacente per tutti.

Di tutto ciò che è importante per le parti, sono loro che decidono.

Certo, in mediazione possono essere affrontati insieme all’altra persona parte del conflitto tutti gli argomenti fonte di conflitto.

No, la mediazione è un percorso previsto per entrambe le parti in causa.

Solitamente 8/10 sedute a cadenza quindicinale.

I costi variano a seconda del professionista a cui ci si rivolge, di solito dai 50 ai 100 euro a seduta.

Dipende dall’età, solitamente quando sono piccoli sono i genitori che decidono nell’interesse dei figli. I figli adolescenti possono partecipare se è il caso.