Il percorso di mediazione prevede che siano presenti in maniera volontaria entrambe le parti e le aiuta a risolvere i conflitti interpersonali in modo rispettoso.

Per descrivere a grandi linee un percorso di mediazione portiamo come esempio il più classico dei conflitti fra persone: la separazione o divorzio fra coniugi o conviventi.

 

Come si svolge un percorso di mediazione familiare

Durata media
Da 8 a 10 incontri di un’ora e mezza ciascuno.

Il primo incontro
Ha lo scopo di mettere a fuoco la situazione nei suoi aspetti generali.
Se l’iniziativa di rivolgersi al mediatore familiare é di una sola persona, questo incontro é funzionale anche ad aiutarla ad elaborate le motivazioni per convincere l’altro a partecipare agli incontri.
Il primo incontro é gratuito e non vincola al proseguimento del percorso.

Se desideri maggiori informazioni o fissare un appuntamento, senza alcun impegnoclicca QUI.

Gli incontri successivi
Negli incontri successivi, oltre a verificare se la scelta della coppia é più o meno definitiva ed é di entrambi, le persone prendono accordi che sono importanti per il loro futuro e la riorganizzazione della famiglia, i figli o la gestione di denaro o beni comuni, come ad esempio la casa.
Gli argomenti sono sempre scelti dalle parti, non dal mediatore, e sono i più vari: informazione della separazione ai figli, rapporti con le famiglie di origine, il l’assegno di mantenimento, divisione patrimoniale, modalità di visita e gestione dei figli…

Conclusione del percorso
Al termine del percorso gli accordi condivisi sono poi sottoscritti dalla coppia e – se le due persone vogliono separarsi ufficialmente – devono portare l’accordo dall’avvocato che poi lo deposita al tribunale competente chiedendo al giudice di omologarlo al fine di rendere effettiva la separazione.